Ravenna Coraggiosa: «Stagionali, basta lavoro senza diritti» | la CRONACA di RAVENNA

Ravenna Coraggiosa: «Stagionali, basta lavoro senza diritti»

«L'Osservatorio per il lavoro e la legalità si concentri sulle situazioni critiche, individuandole puntualmente attraverso estesi controlli e adottando tutti i provvedimenti necessari»

14 maggio 2022 - «La storia si ripete, estate dopo estate. E diventa cronaca di cattive pratiche, evidentemente sempre più diffuse. Parliamo del lavoro stagionale, dichiara Ravenna Coraggiosa. Un tempo “pilastro” dell’economia turistica estiva, oggi sempre più al centro di appelli sconsolati da parte delle associazioni di categoria (“non si trovano lavoratori”), oppure – ed è peggio – oggetto di inchieste giudiziarie per comportamenti scorretti di chi dovrebbe mettere a disposizione i posti di lavoro».

«L’anello debole della catena sono sempre i giovani: le ragazze e i ragazzi che si trovano a entrare nel mondo del lavoro “per fare la stagione", ma che oggi vengono a contatto con tipologie di rapporti sempre più incerti: che formano lavoratori precari, a chiamata, malpagati e spesso senza le tutele assicurative, sanitarie e previdenziali».

«Non bastano né gli effetti di due anni di Covid né la crisi energetica ed economica né gli spettri della guerra, a motivare questi comportamenti imprenditoriali, che vanno denunciati, modificati, contrastati con senso di responsabilità.
Serve una nuova cultura fondata sulla consapevolezza che nessuno si arricchisce scaricando le difficoltà sui soggetti più deboli, cioè le lavoratrici e i lavoratori. Semmai serve riqualificare l’offerta e investire anche sui servizi, sulle professionalità e quindi sul personale e sulla formazione. Tutti abbiamo grandi aspettative e speranze per l’estate, ma la malattia cronica della precarietà di cui il Paese è affetto da molto tempo rischia ancora una volta di restare inguarita».

Per questo Ravenna Coraggiosa rivolge un nuovo appello all’Osservatorio per il lavoro e la legalità, «affinché - coordinandosi con l’Ispettorato del lavoro, le autorità sanitarie, le forze dell’ordine e le organizzazioni sindacali - si concentri su queste situazioni critiche, individuandole puntualmente attraverso estesi controlli e adottando tutti i provvedimenti necessari per ricondurre alla legalità e al rispetto dei contratti, dei diritti dei lavoratori e delle regole sulla sicurezza del lavoro tutte le aziende che vogliono operare sul nostro territorio».


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Politica

Margotti sulla 'carriera alias' all'Artistico: "Esempio virtuoso per una scuola più inclusiva”

Il segretario Pd: «La normativa nazionale non ha ancora provveduto a stabilire regole ...

Margotti sulla 'carriera alias' all'Artistico: "Esempio virtuoso per una scuola più inclusiva”

Il segretario Pd: «La normativa nazionale non ha ancora provveduto a stabilire regole ...

Hera sul porta a porta: i bidoncini sono regolari e assicurati

Replica alle perplessità di Ravenna in Comune. Rispettare orari e metodologia

Hera sul porta a porta: i bidoncini sono regolari e assicurati

Replica alle perplessità di Ravenna in Comune. Rispettare orari e metodologia

Ferrero (FdI): "Carriere alias? Scimmiottano il ddl Zan"

"Tutto ciò è figlio dell'ideologia gender che sta cercando di imporre ai più giovani ...

Ferrero (FdI): "Carriere alias? Scimmiottano il ddl Zan"

"Tutto ciò è figlio dell'ideologia gender che sta cercando di imporre ai più giovani ...

CNA parti

Un libro per te

Emily Dickinson e i suoi giardini

Il libro racconta una delle figure letterarie americane più celebri attraverso la ...

Sopra le righe

Il varo del Moro di Venezia l'11 marzo 1990. «Cominciamo con la sfida»

Con quella barca Raul Gardini il 30 aprile 1992 vinse la Louis Vuitton Cup, esposta ...

A settembre uscirà l’atteso film “Dante” di Pupi Avati. Anteprima a Roma. Intervista al regista

«Ho voluto far diventare Dante un essere umano, in carne e ossa, come uno di noi». ...

Paolo Guerra (Assoraro): «Perché la Regione ha inserito Ferrara nella destinazione Romagna?»

«Sempre più turisti italiani e stranieri sono convinti che soggiornando nei lidi ...

Cristina Mazzavillani Muti: «Abbiamo portato in salvo dei guerrieri della sofferenza»

Arrivati in piazza Kennedy i 59 artisti, coristi e ballerini, del teatro di Kiev. ...

Mirabilandia apre all'insegna della solidarietà, ospiti 1500 profughi ucraini

Capo: "Siamo molto fiduciosi per questa nuova stagione all’insegna di un compleanno ...

Dante e Martinelli tra Mulino Lovatelli e intellettuali ravennati

Presentato il film 'Fedeli d'Amore', da domani a CinemaCity

A Marina di Ravenna esordio di Ondina, il bagno che unisce natura e mare

Mascia Ferri e Cristiano Ricciardella hanno inaugurato questa mattina il rinnovato ...

Patuelli: «Il recupero di Porta Teguriense valorizza un elemento di storia fondamentale»

Il suo nome deriva da quello di un corso d'acqua che da Godo di Russi scorreva verso ...