La suggestione all'imbrunire di "Sacral”, l'installazione di Edoardo Tresoldi al chiostro del MAR | la CRONACA di RAVENNA

La suggestione all'imbrunire di "Sacral”, l'installazione di Edoardo Tresoldi al chiostro del MAR

Il nobile castello di Dante per la mostra "Un'Epopea POP'

01 settembre 2021 - In occasione di “Un’Epopea POP”, la mostra dantesca del MAR - Museo d’Arte della città di Ravenna, da oggi e fino al 9 gennaio 2022 sarà allestita presso il chiostro del museo l'installazione di Edoardo Tresoldi dal titolo “Sacral”.
Oggi l’opera è stata visibile dalle 18 e il MAR per l’occasione ha chiuso alle 23. Da domani, 2 settembre, sarà visibile fino alle 19.

Tresoldi è l’artista della “Materia Assente” e delle cattedrali in rete metallica, nominato da Forbes nel 2017 tra gli artisti europei under 30 più influenti d’Europa.
Dopo la ricostruzione della Basilica paleocristiana di Siponto, premiata con la Medaglia d’oro all’Architettura Italiana, la grande installazione Etherea negli Stati Uniti per il Coachella Valley Music and Arts Festival e Opera, l’intervento sul Lungomare di Reggio Calabria, l’artista espone a Ravenna “Sacral”, realizzata nel 2016 e riallestita qui per l’occasione.

Edoardo Tresoldi è stato scelto dalla curatrice del percorso d’arte contemporanea della mostra, Giorgia Salerno, per rappresentare il tema delle Anime e per reinterpretare idealmente il Castello degli Spiriti Magni di Dante con una grande installazione che permette al pubblico di vivere un luogo immaginifico entrando in pieno dialogo con il paesaggio circostante.

Il Nobile Castello, così anche definito dal Poeta nel IV canto dell’Inferno, è un luogo emblematico abitato da coloro che lasciarono onore e fama sulla terra; sono gli spiriti magni dell’antichità, sono filosofi, poeti, scienziati e scrittori, dagli occhi tardi e gravi, che nella vita terrena furono uomini sommi per le loro qualità morali ma sono destinati alla sofferenza eterna perché privi delle virtù teologali.

Con “Sacral”, installata nel chiostro cinquecentesco del Museo d’Arte della città, originariamente sede del monastero dei canonici di Santa Maria in Porto, dediti al culto della Madonna Greca citata nel Paradiso che Dante concluse durante gli anni ravennati, il pubblico ha l’occasione di entrare fisicamente nell’opera, idealmente nel Nobile Castello e, in un’azione quasi performativa, ripercorrere il viaggio dantesco.

«Un’immagine archetipica» ha dichiarato Edoardo Tresoldi «è in grado di far dialogare passato e presente attraverso un linguaggio costituito da significati che tornano nel tempo. All’interno del chiostro cinquecentesco del MAR, Sacral si presenta come il ricordo di un luogo già incontrato, un’immagine familiare che introduce il visitatore al percorso dantesco».

Il percorso d’arte contemporanea, all’interno della mostra, si snoda attraverso diversi temi danteschi come le anime, il viaggio, le figure femminili, il sogno e la luce, scelti per condurre il pubblico lungo l’itinerario espositivo. Per ogni tema sono stati individuati uno o più artisti per reinterpretare, attraverso le opere, luoghi e personaggi della Commedia dantesca.
La mostra si configura così come una vera e propria esperienza artistica all’insegna di Dante e della sua opera.


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Cultura

Il Teatro Socjale riparte con Davide Toffolo, Saturnino e Riccardo Onori

Otto concerti dal 5 novembre al 17 dicembre. Ma anche produzioni ed eventi di Ravenna ...

Il Teatro Socjale riparte con Davide Toffolo, Saturnino e Riccardo Onori

Otto concerti dal 5 novembre al 17 dicembre. Ma anche produzioni ed eventi di Ravenna ...

Angelo Mariani e Dante Alighieri festeggiano insieme i centenari

Oggi, alle 18, prosegue il progetto di Dantephemera in via Corrado Ricci

Angelo Mariani e Dante Alighieri festeggiano insieme i centenari

Oggi, alle 18, prosegue il progetto di Dantephemera in via Corrado Ricci

'L’isola disabitata' di Haydn, la nuova produzione debutta all'Alighieri

Sabato 23 e domenica 24 ottobre per l’apertura della Stagione d’Opera

'L’isola disabitata' di Haydn, la nuova produzione debutta all'Alighieri

Sabato 23 e domenica 24 ottobre per l’apertura della Stagione d’Opera

Biscotti Saltari

Un libro per te

Viola Ardone, «Il treno dei bambini»

A volte dobbiamo rinunciare a tutto, persino all'amore di una madre, per scoprire ...

Sopra le righe

Un perfetto «romanzo in forma di teatro» intorno alla figura di Grazia Deledda

Al centro, tre momenti della sua vita lontani decenni l'uno dall'altro. È l'unica ...

“L’isola disabitata”, un sogno tra Settecento e giorni nostri. INTERVISTA al direttore d'orchestra e al regista

Nicola Valentini e Luigi De Angelis, entrambi ravennati, entrambi al debutto operistico ...

L'Italia delle eccellenze al Mercato Coperto. INTERVISTE

Da Saipem a Fincantieri, da Aspesi a Severino, il dialogo sulla ripartenza

Dante2021. Indagine sulla fauna della Commedia. INTERVISTA a Marco Masseti

Sabato 11 settembre alle 11, alla Casa Matha, lo zoologo parlerà degli animali danteschi ...

Dante2021. Il Poeta, moderno e indispensabile. INTERVISTA a Guido Tonelli

Mercoledì 8 settembre alle 17.15, ai Chiostri Francescani, interviene al Festival ...

Dante2021. Mario Tozzi e la geologia nella Divina Commedia

Le idee in campo scientifico del Poeta secondo lo scienziato che conduce il programma ...

Ravenna Festival: si riparte con Riccardo Muti e la Trilogia. INTERVISTA a Franco Masotti

Il condirettore artistico parla della ripresa dell’attività con musica, danza e teatro ...

Elio racconta Enzo Jannacci: “È unico e grandissimo”. INTERVISTA

Lo spettacolo “Ci vuole orecchio”, dedicato al cantautore milanese, è in programma ...