Il Venerdì di Repubblica dedica 10 pagine a Dante e a Ravenna | la CRONACA di RAVENNA

Il Venerdì di Repubblica dedica 10 pagine a Dante e a Ravenna

Nel numero in edicola il 31 dicembre. "Oggi l’argomento Dante può rappresentare la vetrina per acquistare visibilità. Non c’è nulla di male. Basta non dimenticare quanto è stato già fatto e Ravenna, in questo, ha senza dubbio il primato"

07 gennaio 2021 - Dante a settecento anni dalla morte. Non è il titolo di un libro ma una soglia che si spalanca a ricordi, a pubblicazioni, a spettacoli. Tutto per celebrare e onorare il Sommo Poeta. Non c’è un solo modo, ci sono tante proposte e, visto che siamo in democrazia, ogni città lo sta facendo come ritiene più opportuno.

Ravenna ha un suo interessante programma che oggi fa fatica ad attuare a causa della pandemia ma ricordiamo che da sempre dedica a Dante tutto il mese di settembre, con convegni, letture e spettacoli. Una novità ha sorpreso e condotto a Ravenna un folto pubblico interessato alla “Chiamata pubblica”, il corteo di gente comune che attraversava la città recitando i versi della Commedia, programma di Marco Martinelli e Ermanna Montanari realizzato per Ravenna Festival con appuntamenti, nei prossimi mesi, in vari continenti.

Ma andiamo indietro di circa venti anni: solo Ravenna può vantare una lettura integrale della Commedia fatta da Vittorio Sermonti, grazie all’idea di Walter Della Monica, punto di riferimento per il Comune, nella diffusione dell’opera di Dante. Ancora, a Ravenna sono convenuti i traduttori della Commedia da tutto il mondo, nelle lingue più lontane da quella del Poeta. Tutto questo in ‘tempi non sospetti’ si direbbe, quando le celebrazioni erano ancora da progettare. Non ultimo il progetto sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, “Dante 2021” iniziato nel 2011.

Oggi l’argomento Dante può rappresentare la vetrina per acquistare visibilità. Non c’è nulla di male. Basta non dimenticare quanto è stato già fatto e Ravenna, in questo, ha senza dubbio il primato.

E se vogliamo tornare a parlare di poesia non dimentichiamo l’appuntamento, ogni pomeriggio, presso la tomba di Dante, con la lettura di un canto della Divina Commedia da parte di intellettuali, comuni cittadini, turisti.
Con la poesia di Dante, per sempre.

Anna De Lutiis


IL VENERDI DI REPUBBLICA 31.12.2020


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Sopra le righe

Elio Germano e Chiara Lagani: “Siamo liberi di pensare con la nostra testa?”

Intervista alla coautrice che spiega il lavoro sulle parole del “Mein Kampf” per ...

Elio Germano e Chiara Lagani: “Siamo liberi di pensare con la nostra testa?”

Intervista alla coautrice che spiega il lavoro sulle parole del “Mein Kampf” per ...

"Tessere del '900" e i progetti culturali dedicati a Dante. Intervista al presidente Casavecchia

L'influenza del Sommo Poeta nella società del secolo scorso sarà il tema di un ciclo ...

"Tessere del '900" e i progetti culturali dedicati a Dante. Intervista al presidente Casavecchia

L'influenza del Sommo Poeta nella società del secolo scorso sarà il tema di un ciclo ...

"Orfeo", una storia di giovani senza il finale. Intervista a Pier Luigi Pizzi: "Mi piace immaginare che non ci sia nessuno, neanche Dio, a salvarlo. Non esiste altro che la solitudine"

In questi giorni è a Ravenna per regia, scene e costumi dell’opera di Monteverdi ...

"Orfeo", una storia di giovani senza il finale. Intervista a Pier Luigi Pizzi: "Mi piace immaginare che non ci sia nessuno, neanche Dio, a salvarlo. Non esiste altro che la solitudine"

In questi giorni è a Ravenna per regia, scene e costumi dell’opera di Monteverdi ...

RAVENNA FESTIVAL

Un libro per te

“Dice che era un bell'uomo... Il genio di Dalla e Pallottino”: a 50 anni dalla pubblicazione di “4/3/1943” esce il libro di Massimo Londini

Nel volume numerosi scatti fotografici di Walter Breveglieri, la prefazione scritta ...

Sopra le righe

Elio Germano e Chiara Lagani: “Siamo liberi di pensare con la nostra testa?”

Intervista alla coautrice che spiega il lavoro sulle parole del “Mein Kampf” per ...

"Orfeo", una storia di giovani senza il finale. Intervista a Pier Luigi Pizzi: "Mi piace immaginare che non ci sia nessuno, neanche Dio, a salvarlo. Non esiste altro che la solitudine"

In questi giorni è a Ravenna per regia, scene e costumi dell’opera di Monteverdi ...

"Tessere del '900" e i progetti culturali dedicati a Dante. Intervista al presidente Casavecchia

L'influenza del Sommo Poeta nella società del secolo scorso sarà il tema di un ciclo ...

Intervista al regista Gerardo Lamattina in lizza per il David di Donatello. LE FOTO DI SCENA

“Il Drago di Romagna”, incentrato sul 'magiò', il popolare gioco di origine cinese ...

Chiarini: "I ristoranti riaprono? Evviva". Critiche alla moltiplicazione delle 'denominazioni'

"Tra i servizi e diritti di base emersi col Covid (salute, istruzione, cibo) va inserita ...

La cultura riparte velocemente. Niente chiusura settimanale il lunedì e presto orari lunghi

Intervista a Maurizio Tarantino. Il passaggio in zona gialla permette di nuovo l’accesso ...

Il diavolo e l’anima ai tempi dell’epidemia. Intervista a Luca Micheletti

Il regista e interprete dell’Histoire du Soldat di Stravinskij che oggi, sabato 23 ...

I giovani per Dante in treno con il MEI

Il Meeting degli Indipendenti di Faenza invita gli under 35 a formare una nuova orchestra ...