Dante2021. Mario Tozzi e la geologia nella Divina Commedia | la CRONACA di RAVENNA

Dante2021. Mario Tozzi e la geologia nella Divina Commedia

Le idee in campo scientifico del Poeta secondo lo scienziato che conduce il programma televisivo Sapiens

06 settembre 2021 - Il Festival Dante2021 prosegue in questi giorni a ritmo serrato, con più di un appuntamento quotidiano, indagando la figura e l’opera del Poeta in svariati campi, compreso quello delle scienze naturali.
Ieri pomeriggio agli Antichi Chiostri Francescani era ospite il geologo Mario Tozzi, ricercatore e studioso con la vocazione del divulgatore, che dal 2019 conduce “Sapiens” su Rai 3. Uno degli altri autori del programma televisivo, il giornalista Alberto Puoti, indirizzava con le sue domande il fluire del discorso.

“Dante aveva grandissima curiosità e grandi conoscenze. Era un osservatore del generale e del particolare” ha affermato Tozzi. L’Alighieri viveva in un’epoca in cui i saperi non erano ancora divisi e trasse le nozioni che avrebbe riversato nella Commedia dal proprio sguardo sulla natura e in particolare, tra le altre fonti, dal lascito dei pensatori dell’antica Grecia, che sovente erano filosofi e scienziati insieme.

Dal sapere ellenistico viene per esempio la constatazione della sfericità della Terra, che “nel Medioevo per l’uomo della strada non era importante, ma per Dante sì, a causa del forte elemento simbolico che è la sfera”, come rilevato da Tozzi; mentre la misura della circonferenza del pianeta, calcolata da Dante con buona approssimazione, era stata determinata prima di Cristo dal geniale Eratostene.

Ovviamente, le scoperte degli ultimi settecento anni hanno smentito alcune convinzioni dantesche, come la valutazione fortemente errata dell’età del mondo in poche migliaia di anni, “ma nel Medioevo e nel Rinascimento non si immaginava che il tempo della Terra fosse così lungo e profondo”, o l’idea di un centro della Terra pervaso dal gelo, mentre “oggi sappiamo che la Terra è una macchina termica, cosa che all’epoca era impossibile da ipotizzare”. Del centro del pianeta, “luogo del mistero, irraggiungibile allora come oggi”, ai nostri giorni si è infatti potuta stimare una temperatura elevatissima.

Dalla rappresentazione del mondo sulle carte geografiche alla natura dei terremoti e dei vulcani, dalle frane al fenomeno dell’erosione e del carsismo, dall’idrogeologia ai minerali, le gemme e l’alchimia, Mario Tozzi ha toccato molti punti della Commedia fornendo spiegazioni e informazioni dettagliate e corroborando il suo discorso con riferimenti al pensiero, tra gli altri, di Aristotele, Leonardo da Vinci, Galileo Galilei, Jules Verne e del filosofo e scienziato secentesco Athanasius Kircher.

Con il suo talento di divulgatore, lo scienziato romano ha condotto il discorso in modo sempre comprensibile nonostante la complessità dei temi trattati, che non sono familiari a molti. Il pubblico, numeroso, ha gradito e l’ha ringraziato con calorosi applausi.

Patrizia Luppi


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Sopra le righe

Kate Middleton compie 40 anni, le foto ufficiali dell’artista ravennate Paolo Roversi

È l'autore dei tre ritratti della duchessa di Cambridge che entreranno a far parte ...

Kate Middleton compie 40 anni, le foto ufficiali dell’artista ravennate Paolo Roversi

È l'autore dei tre ritratti della duchessa di Cambridge che entreranno a far parte ...

"Intrigo alla Baiona", un dono dell'associazione Dis-ORDINE

Un raro reperto della creatività ravennate, girato integralmente a Ravenna nel 1960. ...

"Intrigo alla Baiona", un dono dell'associazione Dis-ORDINE

Un raro reperto della creatività ravennate, girato integralmente a Ravenna nel 1960. ...

Riccardo Muti, prove aperte in San Romualdo con la Cherubini e allievi del Verdi. «Questi ragazzi portano qui la musica e la vita»

Tre Sinfonie di Verdi in presenza del pubblico nel nuovo auditorium ricavato nella ...

Riccardo Muti, prove aperte in San Romualdo con la Cherubini e allievi del Verdi. «Questi ragazzi portano qui la musica e la vita»

Tre Sinfonie di Verdi in presenza del pubblico nel nuovo auditorium ricavato nella ...

RAVENNA FESTIVAL

Un libro per te

"C’era una volta… a Ravenna", storie e vicende raccontate da Franco Gàbici

Un libro che celebra la memoria, spesso divertita, per i luoghi e i personaggi della ...

Sopra le righe

Kate Middleton compie 40 anni, le foto ufficiali dell’artista ravennate Paolo Roversi

È l'autore dei tre ritratti della duchessa di Cambridge che entreranno a far parte ...

"Intrigo alla Baiona", un dono dell'associazione Dis-ORDINE

Un raro reperto della creatività ravennate, girato integralmente a Ravenna nel 1960. ...

Riccardo Muti, prove aperte in San Romualdo con la Cherubini e allievi del Verdi. «Questi ragazzi portano qui la musica e la vita»

Tre Sinfonie di Verdi in presenza del pubblico nel nuovo auditorium ricavato nella ...

Jovanotti 3/ «Quando lo scorso ottobre si è riaperto il cielo, ho scritto come un pazzo»

Sarà molto di più di un concerto, un contenitore di eventi che – insieme a Intesa ...

Jovanotti 2/ «Quella volta che venni a Marina di Ravenna in motorino»

Il video della presentazione del Jova Beach Party 2022

Jovanotti 1/ Fissati per l'8 e 9 luglio i concerti a Marina di Ravenna del #jovabeachparty2022

L'artista: «Spero di portare gioia alla città e anche lavoro e buone cose per l’economia ...

Maria Pia Timo e la piadina, da Zelig alla Vespa Teresa. INTERVISTA

Il nuovo libro dell'attrice, comica e cabarettista faentina

“L’isola disabitata”, un sogno tra Settecento e giorni nostri. INTERVISTA al direttore d'orchestra e al regista

Nicola Valentini e Luigi De Angelis, entrambi ravennati, entrambi al debutto operistico ...