Registro Imprese: compie 25 anni il big data unico delle aziende italiane | la CRONACA di RAVENNA

Registro Imprese: compie 25 anni il big data unico delle aziende italiane

L’anagrafe digitale del sistema camerale mette a disposizione oltre 6 milioni di info e ogni anno rilascia 23 milioni di visure. Guberti: “Conoscere significa poter fare affidamento su informazioni attendibili, per avere un vantaggio competitivo"

05 marzo 2021 - Un enorme big data, che viene continuamente migliorato per rendere più facile l’accesso alle informazioni e che viene interpellato milioni di volte ogni anno, rilasciando in media 23 milioni di visure, 144mila delle quali in inglese a beneficio di operatori internazionali interessati a tessere rapporti di collaborazione con aziende italiane. Uno strumento che può rappresentare la base per semplificare ancora molte procedure.

E' il Registro delle imprese, l’anagrafe digitale ufficiale di tutto il sistema imprenditoriale italiano, che compie 25 anni. Era il 19 febbraio 1996, infatti, quando tutte le funzioni svolte dalle Cancellerie Commerciali dei Tribunali furono assegnate alle sole Camere di commercio.

Il risultato di questo trasferimento di competenze è stato la nascita di un registro interamente digitalizzato, con il quale oggi le Camere di commercio, tramite la rete tecnologica gestita da InfoCamere, raccolgono e archiviano con alti standard di qualità, sicurezza, tempestività, completezza e accessibilità, tutte le informazioni e notizie riguardanti 6,1 milioni di imprese, 10 milioni di amministratori, 1,3 milioni di professionisti italiani.

“Oggi le imprese, ha commentato Giorgio Guberti, commissario straordinario della Camera di commercio di Ravenna, accolgono, analizzano ed integrano il maggior numero di informazioni possibile per effettuare le proprie scelte in modo consapevole, limitare al massimo le variabili rischiose e mettere in prospettiva nuove opportunità.
Uno scenario, caratterizzato sempre più dalla centralità dell’uso dei dati nelle strategie e nella gestione del business, che impone una riflessione sull’importanza del concetto di conoscenza in ambito economico: conoscere significa poter fare affidamento su informazioni attendibili, per avere un vantaggio competitivo e disporre di un valore che metta in moto la crescita.
E grazie al “progetto qualità dei dati” promosso con la collaborazione delle associazioni di categoria e degli ordini professionali, ha proseguito Guberti, il Registro di Ravenna ha implementato, ad esempio, il deposito dei bilanci, certificato oltre l’85% delle PEC delle società, garantito l’evasione delle pratiche presentate in 3 giorni (5 quelli previsti dalla legge), nonostante le gravi conseguenze prodotte dalla pandemia”.

Leggere il territorio, dunque, attraverso i dati del Registro delle Imprese, straordinario bacino di informazione sulle imprese, sulle professioni e sulle trasformazioni quotidiane dell’economia, dorsale di un rapporto più moderno tra imprese e pubblica amministrazione non più basato sui bolli e le autorizzazioni, strumento di pubblicità legale svincolato da qualunque interesse particolare e reso disponibile all’intera collettività quale strumento di legalità e, quindi, capace di generare valore attraverso la diffusione del dato di qualità, appannaggio di tutto il Sistema Ravenna.

“Vogliamo, ha concluso Guberti, fornire a imprese, professionisti e pubblica amministrazione una chiave per gestire meglio le decisioni di business e i pericoli collegati alla crescente circolazione di informazioni di scarsa qualità, perseguendo la massima collaborazione con gli enti preposti alla verifica e al controllo e contribuendo a fare di noi dei cittadini e degli imprenditori digitali più consapevoli e, perciò, più liberi”.


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Economia

Coop Bagnini: "Le spiagge devono aprire prima del 15 maggio"

Il commento degli stabilimenti balneari di Cervia alla dichiarazione del premier ...

Coop Bagnini: "Le spiagge devono aprire prima del 15 maggio"

Il commento degli stabilimenti balneari di Cervia alla dichiarazione del premier ...

La Uil: "Bene l'investimento nel terminal crociere"

"E' una buona notizia e la scelta giusta per rafforzare l’offerta turistica del territorio ...

La Uil: "Bene l'investimento nel terminal crociere"

"E' una buona notizia e la scelta giusta per rafforzare l’offerta turistica del territorio ...

Il Covid non ha fermato l'innovazione nelle aziende

Rilevazione della Camera di commercio, 4 im prese su 10 hanno continuato a inves ...

Il Covid non ha fermato l'innovazione nelle aziende

Rilevazione della Camera di commercio, 4 im prese su 10 hanno continuato a inves ...

RAVENNA FESTIVAL

Un libro per te

Beatrice e le altre nel libro di Marco Santagata

Le "Donne di Dante" è il titolo del volume postumo dello studioso pubblicato da ...

Sopra le righe

“L’Avvocato”, in uscita il documentario su Mario Salvagiani

Mezz’ora di immagini e video con personaggi come Riccardo e Cristina Muti, Marco ...

Maria Giovanna Maioli. "La sua voce arrivava dritta al cuore"

Anche a quello di chi sapeva poco di poesia. Nel giorno della sua scomparsa, ricordiamo ...

“Canzoni sul Senio”, un album di brani inediti sulla Liberazione. INTERVISTA A BONETTI

Il disco (acquistabile a 10 euro chiamando il numero 349 3523188) e` un progetto ...

I nuovi poveri da Covid ravennati. Intervista a Daniela Biondi della Caritas

Si pensa più ai morti e ai feriti che ai vivi? Sì, sarebbe necessario un bollettino ...

"Irroriamo questa stanca città, e una chiesa locale non proprio protagonista, di tematiche senza tempo"

E' la finalità del "Cenacolo dei Cercanti", che in occasione del Dantedì propone ...

Chiarini: "Un recupero di tridimensionalità spaziale e culturale per il 700esimo di Dante"

L'intellettuale ravennate invita a superare la bidimensionalità del web, per cogliere ...

Luparini: "La biblioteca, come tutti i luoghi di cultura, è e deve rimanere uno spazio partecipato"

Il direttore della Biblioteca "Alfredo Oriani" anticipa gli eventi per la riapertura, ...

Riccardo Muti, oggi sembra di vivere nei Masnadieri

''Con i teatri chiusi si uccide culturalmente una generazione''. Il testo dell'intervista ...