Consar a testa alta contro la capolista | la CRONACA di RAVENNA

Consar a testa alta contro la capolista

La Sir Safety Conad Perugia passa al De André per 3-0 ma la squadra di Bonitta lotta in tutti i set

10 gennaio 2021 - Segnali di nuova crescita: li aveva chiesti e li voleva vedere Marco Bonitta. La squadra lo ha accontentato: contro la capolista Sir Safety Conad Perugia, la Consar mette in campo grinta, carattere, energia e, pur trovandosi sempre a inseguire, riesce a stare in partita per tutti e tre i set.

Perugia vince 3-0 come voleva il pronostico mettendo in mostra un Plotnytskyi incisivo e decisivo (mvp con 17 punti, con 2 ace e un muro e 61% in attacco) e un Leon essenziale (16 punti) ma Ravenna può comunque essere soddisfatta della propria prestazione, impreziosita dalla conferma di Loeppky (14 punti anche per lui, con un ace e un muro e un 52% in attacco) dalla lucidità di Pinali (anche per lui 14 punti, con 4 ace e un muro) e dall’equilibrio finale nei dati dei fondamentali.

I sestetti Coach Bonitta conferma il sestetto con cui ha iniziato l’ultima partita, con Batak-Pinali, Arasomwan e Mengozzi in posto tre, il duo Recine-Loeppky in attacco e Kovacic libero. Rispetto al match con Trento, Heynen, coach della Sir Safety, si affida a Ter Horst come opposto invece di Vernon-Evans.

La cronaca della partita Nel primo set, gli umbri provano due volte lo scatto iniziale (2-5 e 6-10) e per due volte la Consar, che sfrutta la vena realizzativa di Loeppky (7 i punti per lui in questo parziale) lo blocca, portandosi in parità a quota 10 e aprendo una fase di punto a punto fino a quota 16. Qui Leon col suo turno al servizio fa saltare il banco (16-20). Pinali e Loeppky tentano la terza rimonta ma la doppietta di Plotnytskyi indirizza il set dalla parte di Perugia.

Plotnytskyi piazza subito due ace all’alba del secondo set, e Perugia scappa via (2-7). Pinali, Loeppky (ace) e Arasomwan provano a dare la scossa ma la Sir Safety mantiene le distanze. La Consar però ha mille anime: Pinali, con l’ausilio di due sontuosi ace, firma da solo il minibreak (4-1) con cui Ravenna si porta al -4 (15-19), Mengozzi fa il -3 (17-20), ancora Pinali in evidenza timbra il -2 (19-21) ma poi sono due errori in attacco a condannare la Consar.

Ancora Perugia davanti nel terzo set, in cui nello starting six ravennate c’è Redwitz in cabina di regia, ma sull’asse Pinali-Loeppky la Consar trova la parità a quota 6. Poi una palla contestata da Ravenna è la leva che Perugia sfrutta per il nuovo allungo (6-9) e per la fuga fino al +6 (13-19). Mengozzi e compagni hanno il merito di non arrendersi: con Arasomwan e Recine risalgono fino al -3 (20-23); Mengozzi stampa il muro del -2 (22-24). Leon fa calare il sipario.

Il commento di Bonitta "La nota positiva è che siamo riusciti a non lasciare andare nessuno dei tre set anche quando eravamo sotto di diversi punti; abbiamo avuto anche una piccolissima opportunità nel terzo di pareggiare nel finale. Ma aldilà della sconfitta vedo segnali di ri-crescita sotto il profilo dell'energia, dello spirito di squadra. Adesso ci attendono tre partite di campionato difficili ma non impossibili perchè almeno un'altra vittoria prima dei playoff vorremmo provare a prenderla. Questo, nell'immediato, è il nostro obiettivo".

Il tabellino

Ravenna-Perugia 0-3
(21-25, 21-25, 22-25)


CONSAR RAVENNA: Batak 3, Pinali 14, Arasomwan 5, Mengozzi 4, Recine 7, Loeppky 14, Kovacic (lib.), Redwitz 1, Stefani, Zonca, Koppers. Ne: Giuliani (lib.), Redwitz, Pirazzoli, Grottoli. All.: Bonitta.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Travica, Ter Horst 9, Solè 7, Ricci 3, Plotnytskyi 17, Leon 16, Colaci (lib.), Piccinelli, Vernon-Evans, Zimmermann. Ne: Sossenheimer, Biglino, Russo (lib.), Atanasijevic. All.: Heynen.
ARBITRI: Frapiccini di Falconara e Mattei di Treia.
NOTE: Durata set: 27’, 29’, 28’. tot. 84’. Ravenna (5 bv, 9 bs, 3 muri, 14 errori, 44% attacco, 49% ricezione, 29% perf.), Perugia (6 bv, bs, 5 muri, 3 errori, 55% attacco, 50% ricezione, 29% perf.). Mvp: Plotnytskyi.


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Sport

Calcio. Un brutto Ravenna cede il passo al Matelica

Prestazione negativa dei giallorossi

Calcio. Un brutto Ravenna cede il passo al Matelica

Prestazione negativa dei giallorossi

35 km con gli Amici della Bici per festeggiare l'8 marzo

In occasione della Festa della Donna, la FIAB propone un percorso in 10 tappe dedicato ...

35 km con gli Amici della Bici per festeggiare l'8 marzo

In occasione della Festa della Donna, la FIAB propone un percorso in 10 tappe dedicato ...

Cancellata la gara di cross all'Ippodromo

Annuncio della Fidal, con l'arancione scuro saltano le manifestazioni di domenic ...

Cancellata la gara di cross all'Ippodromo

Annuncio della Fidal, con l'arancione scuro saltano le manifestazioni di domenic ...

RAVENNA FESTIVAL

Un libro per te

“Dice che era un bell'uomo... Il genio di Dalla e Pallottino”: a 50 anni dalla pubblicazione di “4/3/1943” esce il libro di Massimo Londini

Nel volume numerosi scatti fotografici di Walter Breveglieri, la prefazione scritta ...

Sopra le righe

Elio Germano e Chiara Lagani: “Siamo liberi di pensare con la nostra testa?”

Intervista alla coautrice che spiega il lavoro sulle parole del “Mein Kampf” per ...

"Orfeo", una storia di giovani senza il finale. Intervista a Pier Luigi Pizzi: "Mi piace immaginare che non ci sia nessuno, neanche Dio, a salvarlo. Non esiste altro che la solitudine"

In questi giorni è a Ravenna per regia, scene e costumi dell’opera di Monteverdi ...

"Tessere del '900" e i progetti culturali dedicati a Dante. Intervista al presidente Casavecchia

L'influenza del Sommo Poeta nella società del secolo scorso sarà il tema di un ciclo ...

Intervista al regista Gerardo Lamattina in lizza per il David di Donatello. LE FOTO DI SCENA

“Il Drago di Romagna”, incentrato sul 'magiò', il popolare gioco di origine cinese ...

Chiarini: "I ristoranti riaprono? Evviva". Critiche alla moltiplicazione delle 'denominazioni'

"Tra i servizi e diritti di base emersi col Covid (salute, istruzione, cibo) va inserita ...

La cultura riparte velocemente. Niente chiusura settimanale il lunedì e presto orari lunghi

Intervista a Maurizio Tarantino. Il passaggio in zona gialla permette di nuovo l’accesso ...

Il diavolo e l’anima ai tempi dell’epidemia. Intervista a Luca Micheletti

Il regista e interprete dell’Histoire du Soldat di Stravinskij che oggi, sabato 23 ...

I giovani per Dante in treno con il MEI

Il Meeting degli Indipendenti di Faenza invita gli under 35 a formare una nuova orchestra ...