L'inflazione costa a ogni famiglia ravennate 3.137 euro in più all'anno: terzi in Italia | la CRONACA di RAVENNA

L'inflazione costa a ogni famiglia ravennate 3.137 euro in più all'anno: terzi in Italia

Preceduti solo da Bolzano e Milano. Classifica Codacons su dati Istat. Calano i costi energetici, mentre continua a crescere il carrello della spesa

20 marzo 2023 - L’inflazione sta portando i ravennati a una spesa suppletiva su base annua di 3.137 euro per una famiglia di 3 persone. Ravenna occupa, infatti, la terza posizione nella classifica stilata dall’Unione nazionale consumatori su basi Istat, riferita al mese di febbraio.

Al primo posto per aumenti troviamo Bolzano (+ 3.261 euro) e al secondo Milano (+3.213 euro).

Il calo dell’inflazione a febbraio, spiega il Codacons, è un dato previsto ma «frutto unicamente della rapida discesa dei beni energetici, mentre i prezzi del carrello della spesa, alimentari e generi ad alta frequenza di acquisto continuano a salire, svuotando le tasche delle famiglie». L’inflazione al 9,1% equivale ad un maggiore esborso pari a +2.662 euro annui per la famiglia “tipo”, dice l’associazione. Spesa che sale a +3.447 euro per un nucleo con due figli.

Il costo della vita continua a crescere e così, spiega Dona, «per una coppia con due figli, l’inflazione al 9,1% significa una stangata pari a 2828 euro su base annua, di cui 1015 solo per mangiare e bere, 1063 euro per il solo carrello della spesa. Per una coppia con 1 figlio, la spesa aggiuntiva è pari a 2608 euro, 916 per cibo e bevande, 964 euro per le spese di tutti i giorni. In media per una famiglia il rincaro è di 2199 euro, 744 per prodotti alimentari e bevande analcoliche, 782 euro per i beni alimentari, per la cura della casa e della persona. Il primato spetta sempre alle famiglie numerose con più di 3 figli con una mazzata pari a 3181 euro, 1212 solo per nutrirsi».

Emerge che l’inflazione è più alta di quella nazionale nelle Isole (da +11,7% di gennaio a +10,5%) e nel Nord-Ovest (da +10,0% a +9,3%,), è uguale a quella nazionale al Sud (da +9,9% a +9,1%), mentre risulta inferiore nel Nord-Est (da +9,7% a+8,8%) e nel Centro (da +9,6% a +8,6%).


© copyright la Cronaca di Ravenna

CONDIVIDI

Altro da:
Economia

“Una giornata per dire grazie. Alluvione, un anno dopo”

Domani, sabato 15 giugno, al PalaCattani di Faenza, con il presidente della Regione ...

“Una giornata per dire grazie. Alluvione, un anno dopo”

Domani, sabato 15 giugno, al PalaCattani di Faenza, con il presidente della Regione ...

Start Romagna: Premio di risultato

I lavoratori approvano l’accordo a larga maggioranza. Sciolta la riserva sindacale. ...

Start Romagna: Premio di risultato

I lavoratori approvano l’accordo a larga maggioranza. Sciolta la riserva sindacale. ...

Decima edizione per il Festival dell’Industria e dei Valori di Impresa nel segno della sostenibilità

La rassegna organizzata da Confindustria Romagna si terrà dal 14 al 27 giugno. Apertura ...

Decima edizione per il Festival dell’Industria e dei Valori di Impresa nel segno della sostenibilità

La rassegna organizzata da Confindustria Romagna si terrà dal 14 al 27 giugno. Apertura ...

Biscotti Saltari

Sopra le righe

"Strùffati": Comune e Prefettura in difesa delle persone vittime di truffe. Il video con Maria Pia Timo

Tornano le azioni sul territorio. Si parte martedì 9 aprile alle 20.30 all'Almagià ...

Ortazzo, «lo scandalo continua»

Gli ambientalisti: «Il Parco del Delta non emette alcun cenno risoluto rispetto a ...

Dialogo sul Mediterraneo. INTERVISTA a Marc Lazar

È uno dei due protagonisti con l’ex Ministro Marco Minniti, del dibattito organizzato ...

Architettura, «una nuova visione con al centro la qualità». INTERVISTA

Come sfuggire alla schiavitù nei confronti delle logiche di mercato. Ne parla Marco ...

Salvò al mondo la Domus dei Tappeti di Pietra

RavennAntica intitoli uno spazio pubblico a Ezio Fedele Brini

Prospettiva Dante. Giancarlo Giannini incanta il pubblico

L'attore italiano ha aperto la XII edizione del festival promosso dalla Fondazione ...

Celebrato il 702esimo annuale di Dante. LE FOTO

Dalla prolusione alla Biblioteca Classense all'Offerta dell'Olio

Alluvione/ Oltre 600 firme per la petizione “Stop al pagamento delle utenze"

Promossa da una cittadina di Fornace Zarattini, Alessandra Musumeci. «Eni, Hera, ...