Interventi sugli alberi della pineta Piomboni tra Punta Marina e Marina di Ravenna | la CRONACA di RAVENNA

Interventi sugli alberi della pineta Piomboni tra Punta Marina e Marina di Ravenna

100mila euro investiti da Comune. Molte alberature di pino marittimo sono morte o particolarmente deperenti e inclinate a tal punto da essere prossime alla caduta. Sarà favorito lo sviluppo di frassini, querce e pini sviluppatisi nel sottobosco

16 gennaio 2021 - Un investimento di 100mila euro per interventi forestali nell'area della Pineta Piomboni tra Punta Marina e Marina di Ravenna. I lavori inizieranno lunedì 18 gennaio e sono previsti dal progetto elaborato dal Servizio tutela ambiente e territorio del Comune di Ravenna. Termineranno entro il mese di marzo, così da non sovrapporsi al periodo di riproduzione dell’avifauna.

L’area boscata interessata, di proprietà comunale, rientra nella perimetrazione del Parco Regionale del Delta del Po e nel sito Rete Natura 2000, denominato “Pialassa dei Piomboni, Pineta di Punta Marina”.
I lavori si sono resi necessari per intervenire su alberature di conifere che versano in pessime condizioni fitosanitarie. Molte alberature di pino marittimo, infatti, sono morte o particolarmente deperenti e inclinate a tal punto da essere prossime alla caduta.

“L'obiettivo principale – spiega l’assessore all’Ambiente Gianandrea Baroncini – è quello di favorire lo sviluppo e la rinnovazione di specie arboree, in particolare di frassino, quercia e pino, già spontaneamente sviluppatesi nel sottobosco, favorendo così la diversificazione del bosco e aumentando in questo modo la resilienza dell'ecosistema. Negli ultimi anni abbiamo realizzato moltissimi interventi nelle zone naturali di Ravenna che sono un patrimonio ambientale inestimabile, la cui cura costante è indirizzata a preservarne gli habitat, la fauna e la flora e a renderle sempre più fruibili”.

Il progetto prevede principalmente interventi di diradamento funzionali anche alla prevenzione incendi boschivi, oltre che a selezionare le alberature di conifere in fase senescente, poiché molte di queste sono già quasi completamente secche. Gli interventi selvicolturali consistono, inoltre, in spalcature (eliminazione dei rami dei palchi inferiori delle piante) soprattutto di lecci, in modo da promuovere un corretto accrescimento del bosco e facilitare lo sviluppo del sottobosco, favorendo così una maggiore efficienza ecologica dell'ecosistema forestale.


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Cronaca

Zona rossa, 4203 bimbi si preparano a stare a casa. Bakkali: "A sostegno il fondo di 200mila euro attivato dal Comune"

Sono i frequentanti degli asili nido e delle scuole dell'infanzia comunali, statali ...

Zona rossa, 4203 bimbi si preparano a stare a casa. Bakkali: "A sostegno il fondo di 200mila euro attivato dal Comune"

Sono i frequentanti degli asili nido e delle scuole dell'infanzia comunali, statali ...

Disposizione regionale, la Romagna diventa rossa

Provvedimento adottato in serata, dopo le decisioni del governo. Alle limitazioni ...

Disposizione regionale, la Romagna diventa rossa

Provvedimento adottato in serata, dopo le decisioni del governo. Alle limitazioni ...

L'Emilia Romagna resta in fascia arancione

La decisione del ministro sulla base delle indicazioni della Cabina di Regia

L'Emilia Romagna resta in fascia arancione

La decisione del ministro sulla base delle indicazioni della Cabina di Regia

RAVENNA FESTIVAL

Un libro per te

“Dice che era un bell'uomo... Il genio di Dalla e Pallottino”: a 50 anni dalla pubblicazione di “4/3/1943” esce il libro di Massimo Londini

Nel volume numerosi scatti fotografici di Walter Breveglieri, la prefazione scritta ...

Sopra le righe

Elio Germano e Chiara Lagani: “Siamo liberi di pensare con la nostra testa?”

Intervista alla coautrice che spiega il lavoro sulle parole del “Mein Kampf” per ...

"Orfeo", una storia di giovani senza il finale. Intervista a Pier Luigi Pizzi: "Mi piace immaginare che non ci sia nessuno, neanche Dio, a salvarlo. Non esiste altro che la solitudine"

In questi giorni è a Ravenna per regia, scene e costumi dell’opera di Monteverdi ...

"Tessere del '900" e i progetti culturali dedicati a Dante. Intervista al presidente Casavecchia

L'influenza del Sommo Poeta nella società del secolo scorso sarà il tema di un ciclo ...

Intervista al regista Gerardo Lamattina in lizza per il David di Donatello. LE FOTO DI SCENA

“Il Drago di Romagna”, incentrato sul 'magiò', il popolare gioco di origine cinese ...

Chiarini: "I ristoranti riaprono? Evviva". Critiche alla moltiplicazione delle 'denominazioni'

"Tra i servizi e diritti di base emersi col Covid (salute, istruzione, cibo) va inserita ...

La cultura riparte velocemente. Niente chiusura settimanale il lunedì e presto orari lunghi

Intervista a Maurizio Tarantino. Il passaggio in zona gialla permette di nuovo l’accesso ...

Il diavolo e l’anima ai tempi dell’epidemia. Intervista a Luca Micheletti

Il regista e interprete dell’Histoire du Soldat di Stravinskij che oggi, sabato 23 ...

I giovani per Dante in treno con il MEI

Il Meeting degli Indipendenti di Faenza invita gli under 35 a formare una nuova orchestra ...