Incidente mortale alla discarica Hera di Cervia | la CRONACA di RAVENNA

Incidente mortale alla discarica Hera di Cervia

Il dramma ieri sera alle 19,30. Indagano i carabinieri

15 gennaio 2021 - Grave incidente sul lavoro alle 19,30 di ieri, alla discarica Hera di Cervia, dove un operaio di 26 anni, Christian Vernocchi, è stato colpito da un mezzo mentre lavorava. Si tratterebbe di un ragazzo di Ravenna, subito trasportato con codice di massima gravità all’ospedale Bufalini di Cesena, dove è però deceduto dopo qualche ora.
Sull'accaduto indagano i carabinieri della Compagnia di Cervia-Milano Marittima.

"A nome personale, dell’Amministrazione comunale e dell’intera città di Cervia - dichiara il sindaco di Cervia Massimo Medri - esprimo il più profondo cordoglio per la scomparsa di Christian Vernocchi, avvenuta in un incidente sul lavoro nella stazione di Hera a Cervia".

"Ogni volta che avviene un simile evento siamo tutti sconfitti, perché in una società civile e avanzata non è ammissibile morire nell’adempimento del proprio dovere.
E’ un giorno di dolore che ci deve fare riflettere su come evitare questi incidenti, eliminando le cause che portano agli infortuni e alle morti.

La sicurezza sui luoghi di lavoro deve essere la priorità civile e sociale ed è un dovere morale di ognuno di noi tenere sempre alta l’attenzione su questo tema.
Confido che venga fatta luce il prima possibile sulla dinamica dei fatti e su quanto accaduto.
La città di Cervia è vicina al dolore della famiglia".

Anche i sindacati confederali e di categoria – Cgil, Cisl, Uil e Fp Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti - esprimono "profondo cordoglio e si stringono attorno ai familiari di Christian Vernocchi che, giovedì sera, ha perso la vita in un incidente mortale avvenuto nella stazione di trasferenza di Hera Ambiente di Cervia. Il giovane stava svolgendo il suo lavoro per la ditta Ravenna Chimica, azienda del Gruppo Ciclat. Gli interrogativi che accompagnano la sua morte sono diversi, a partire dall’orario in cui è avvenuto l’incidente e dalle manovre che si stavano svolgendo nella stazione.

Ci auguriamo che le indagini della magistratura possano fare piena luce sulla dinamica dell’incidente e su eventuali responsabilità – commentano i sindacati –. Un giovane ha perso la vita e dovremo fare tutto il possibile affinché si chiarisca ogni aspetto dell’accaduto. Sono in corso richieste urgenti d’incontro con Hera Ambiente, proprietaria dell’area in cui si è verificato l’infortunio mortale, e Ravenna Chimica, azienda incaricata delle attività nella stazione di trasferenza, per comprendere cosa non ha funzionato nel servizio gestito in appalto. La sicurezza rappresenta una priorità assoluta e l’impegno quotidiano del sindacato è fare in modo che tragedie come questa non si verifichino mai”.


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Cronaca

Zona rossa, 4203 bimbi si preparano a stare a casa. Bakkali: "A sostegno il fondo di 200mila euro attivato dal Comune"

Sono i frequentanti degli asili nido e delle scuole dell'infanzia comunali, statali ...

Zona rossa, 4203 bimbi si preparano a stare a casa. Bakkali: "A sostegno il fondo di 200mila euro attivato dal Comune"

Sono i frequentanti degli asili nido e delle scuole dell'infanzia comunali, statali ...

Disposizione regionale, la Romagna diventa rossa

Provvedimento adottato in serata, dopo le decisioni del governo. Alle limitazioni ...

Disposizione regionale, la Romagna diventa rossa

Provvedimento adottato in serata, dopo le decisioni del governo. Alle limitazioni ...

L'Emilia Romagna resta in fascia arancione

La decisione del ministro sulla base delle indicazioni della Cabina di Regia

L'Emilia Romagna resta in fascia arancione

La decisione del ministro sulla base delle indicazioni della Cabina di Regia

RAVENNA FESTIVAL

Un libro per te

“Dice che era un bell'uomo... Il genio di Dalla e Pallottino”: a 50 anni dalla pubblicazione di “4/3/1943” esce il libro di Massimo Londini

Nel volume numerosi scatti fotografici di Walter Breveglieri, la prefazione scritta ...

Sopra le righe

Elio Germano e Chiara Lagani: “Siamo liberi di pensare con la nostra testa?”

Intervista alla coautrice che spiega il lavoro sulle parole del “Mein Kampf” per ...

"Orfeo", una storia di giovani senza il finale. Intervista a Pier Luigi Pizzi: "Mi piace immaginare che non ci sia nessuno, neanche Dio, a salvarlo. Non esiste altro che la solitudine"

In questi giorni è a Ravenna per regia, scene e costumi dell’opera di Monteverdi ...

"Tessere del '900" e i progetti culturali dedicati a Dante. Intervista al presidente Casavecchia

L'influenza del Sommo Poeta nella società del secolo scorso sarà il tema di un ciclo ...

Intervista al regista Gerardo Lamattina in lizza per il David di Donatello. LE FOTO DI SCENA

“Il Drago di Romagna”, incentrato sul 'magiò', il popolare gioco di origine cinese ...

Chiarini: "I ristoranti riaprono? Evviva". Critiche alla moltiplicazione delle 'denominazioni'

"Tra i servizi e diritti di base emersi col Covid (salute, istruzione, cibo) va inserita ...

La cultura riparte velocemente. Niente chiusura settimanale il lunedì e presto orari lunghi

Intervista a Maurizio Tarantino. Il passaggio in zona gialla permette di nuovo l’accesso ...

Il diavolo e l’anima ai tempi dell’epidemia. Intervista a Luca Micheletti

Il regista e interprete dell’Histoire du Soldat di Stravinskij che oggi, sabato 23 ...

I giovani per Dante in treno con il MEI

Il Meeting degli Indipendenti di Faenza invita gli under 35 a formare una nuova orchestra ...