Bonaccini non ci sta: "Ristoranti chiusi alle 23. Cinema e teatri aperti. Stretta sui centri commerciali non alimentari"

Il presidente della Conferenza Stato-Regioni dissente da Conte e chiede aiuti per le categorie economiche colpite

24 ottobre 2020 - E' il presidente della Regione Emilia Romagna, nonchè presidente della Conferenza Stato-Regioni a tenere viva la speranza di non finire nel baratro economico senza affrontare il problema sanitario.

La lettera inviata da Stefano Bonaccini chede di “prevedere l’orario di chiusura per i ristoranti alle 23, con il solo servizio al tavolo”, e per “i bar alle 20 ad eccezione degli esercizi che possono garantire il servizio al tavolo”, contrariamente all’idea del governo che prevederebbe una chiusura alle 18 di tutti i servizi di ristorazione. In aggiunta viene chiesto di eliminare l’obbligo di chiusura domenicale attualmente prevista dal testo.

I presidenti chiedono all’esecutivo di ripensare alla chiusura di piscine, palestre, centri sportivi, cinema e teatri “anche valutando i dati epidemiologici di riferimento”, mentre invocano una stretta sui centri commerciali, da chiudere nei fine settimana “con eccezione di alimentari e farmacie”.

Sul fronte della scuola, invece, i governatori premono affinché la didattica a distanza per le scuole superiori e le università, al momento prevista al 75%, venga innalzata al 100%.

Sul tracciamento, “al fine di rendere sostenibile il lavoro delle Asl in tempo di emergenza riducendo il carico di lavoro dovute alle difficoltà nel contact tracing” la richiesta è quella di destinare “i tamponi molecolari o antigenici solo ai sintomatici e ai contatti stretti quali familiari e conviventi”.

Infine la conferenza delle Regioni fa rilevare “la necessità di prevedere adeguate forme di ristoro per i settori e le attività economiche interessate” dal dpcm, prevedendo un impegno del governo da apporre nero su bianco al testo che verrà emanato.


?


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Cronaca

Allerta meteo per stato del mare e criticità costiera

Da mezzogiorno di oggi fino alla mezzanotte di domani, sabato

Allerta meteo per stato del mare e criticità costiera

Da mezzogiorno di oggi fino alla mezzanotte di domani, sabato

Mezzo dei vigili del fuoco si ribalta a Errano

Stava rientrando da un incidente. Cinque i feriti

Mezzo dei vigili del fuoco si ribalta a Errano

Stava rientrando da un incidente. Cinque i feriti

Coronavirus, oggi si sono registrati 112 casi. 17 i decessi

Le morti non sono tutte riconducibili alle ultime 24 ore

Coronavirus, oggi si sono registrati 112 casi. 17 i decessi

Le morti non sono tutte riconducibili alle ultime 24 ore

RAVENNA FESTIVAL

Un libro per te

Per celebrare il 25 novembre, un libro dedicato a Frida Kahlo

Nella Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, vittime di maltrattamenti ...

Sopra le righe

Il mito all'asta. Collezionisti pronti al rialzo per le bici del Pirata

I cimeli di Marco Pantani e dell’epopea della Mercatone Uno in vendita all’incanto. ...

Spring Festival Tokyo, El País e Rossijskaja Gazeta: così Muti porta Ravenna nel mondo

L'effetto moltiplicatore dello streaming dedicato ai due concerti dell'Orchestra ...

Giorgia Severi, quando l'arte sposa l'agricoltura

Ha preso parte alla Biennale di Venezia, studiato gli artisti aborigeni e ha fondato ...

L'intimo sportivo in carbonio di Sixs

Scopriamo l'azienda di Bagnara, 'made in Italy' preferito dagli atleti

Fernandel, una piccola ma tenace casa editrice

Giorgio Pozzi l'ha fondata nel 1994. Le novità in uscita

Anna Fietta: "Il sistema turistico ravennate è diventato molto forte"

A proposito della seconda ondata della pandemia, commenta: "Ho il sospetto che ci ...

Giacomo Baldi, una vita di scatti fotografici

Ancisi ricorda la figura dell'88enne scomparso recentemente

"Lavoriamo per costruire una cultura di pace"

Riflessioni del sindaco Michele de Pascale sul Giorno dell'Unità Nazionale e delle ...