«La stangata Tari per i Ravennati: il Comune l'aumenta del 9,6%» | la CRONACA di RAVENNA

«La stangata Tari per i Ravennati: il Comune l'aumenta del 9,6%»

La Pigna interviene per evitare il "salasso" 

17 aprile 2024 - «La Giunta guidata dal Sindaco Michele de Pascale sta per decidere un nuovo vertiginoso aumento della Tari a carico dei Ravennati: +9,6%. 
Un incremento altissimo che peserà rovinosamente sulle ormai provate tasche dei Ravennati», lo annuncia Veronica Verlicchi
capogruppo in consiglio comunale della lista civica La Pigna, Città-Forese-Lidi. 

«Già nel 2023 de Pascale aveva aumentato la Tari con un più 4,76% rispetto all'anno precedente. 
Con l'aumento del 9,6%, ma che si va a aggiungere a quello dello scorso anno, l'amministrazione de Pascale porta così il costo Tari per noi cittadini, al massimo consentito dalla normativa. 
Le entrate per il Comune previste dell'incasso delle tariffe TARI registreranno un aumenteranno  di oltre 3 milioni di euro, passando dai 32 milioni ai 35 milioni di euro», dichiara Verlicchi.

«L'ennesima stangata - commenta - che dimostra ancora una volta come per il PD i Ravennati siano "polli" da spennare con continui aumenti delle imposte comunali.
Già perché dopo aver aumentato l'Irpef comunale e l'Imu per le attività produttive e agricole nel 2023 portandole al massimo consentito dalla legge, dopo aver installato autovelox a dismisura con il solo obiettivo di fare cassa, ecco una nuova batosta che il sindaco de Pascale, il PD, il Pri e i 5 stelle infliggono ai cittadini, alle imprese, agli enti e alle associazioni ravennati». 

 

 

Per Verlicchi è «un aumento inaccettabile tanto più se si considera il fatto che il servizio del gestore Hera -  Consorzi Cooperativi della raccolta dei rifiuti urbani, è in continuo peggioramento, come testimoniano le innumerevoli segnalazioni che arrivano quotidianamente a Comune e Hera.
Una situazione intollerabile alla quale noi de La Pigna ci stiamo opponendo con ogni mezzo, presentando proposte e formulando atti da sottoporre alla votazione del Consiglio Comunale».  

«Evitare l'aumento si può e si deve. Ma siamo sicuri che gli atti de La Pigna per scongiurare un nuovo, gravoso aumento della Tari, saranno bocciati dal PD e dai suoi alleati: Pri e 5 stelle. Con buona pace dei Ravennati che si ritroveranno ancora una volta a fare da bancomat per le scelte scellerate dell'amministrazione de Pascale». 


© copyright la Cronaca di Ravenna

CONDIVIDI

Altro da:
Politica

Mingozzi (Pri): «50 anni fa il referendum sul divorzio. Ravenna grande esempio di civismo»

«La vittoria del NO aprì la strada a una concezione laica dei diritti»

Mingozzi (Pri): «50 anni fa il referendum sul divorzio. Ravenna grande esempio di civismo»

«La vittoria del NO aprì la strada a una concezione laica dei diritti»

CGIL. Referendum “Il lavoro è un bene comune”

Dal 10 maggio al via le assemblee nei luoghi di lavoro della provincia di Ravenna ...

CGIL. Referendum “Il lavoro è un bene comune”

Dal 10 maggio al via le assemblee nei luoghi di lavoro della provincia di Ravenna ...

Si riunisce domani il consiglio comunale: l’ordine del giorno dei lavori

visibile in diretta anche sulla pagina facebook Comune di Ravenna e all’indirizzo ...

Si riunisce domani il consiglio comunale: l’ordine del giorno dei lavori

visibile in diretta anche sulla pagina facebook Comune di Ravenna e all’indirizzo ...

CNA parti

Sopra le righe

"Strùffati": Comune e Prefettura in difesa delle persone vittime di truffe. Il video con Maria Pia Timo

Tornano le azioni sul territorio. Si parte martedì 9 aprile alle 20.30 all'Almagià ...

Ortazzo, «lo scandalo continua»

Gli ambientalisti: «Il Parco del Delta non emette alcun cenno risoluto rispetto a ...

Dialogo sul Mediterraneo. INTERVISTA a Marc Lazar

È uno dei due protagonisti con l’ex Ministro Marco Minniti, del dibattito organizzato ...

Architettura, «una nuova visione con al centro la qualità». INTERVISTA

Come sfuggire alla schiavitù nei confronti delle logiche di mercato. Ne parla Marco ...

Salvò al mondo la Domus dei Tappeti di Pietra

RavennAntica intitoli uno spazio pubblico a Ezio Fedele Brini

Prospettiva Dante. Giancarlo Giannini incanta il pubblico

L'attore italiano ha aperto la XII edizione del festival promosso dalla Fondazione ...

Celebrato il 702esimo annuale di Dante. LE FOTO

Dalla prolusione alla Biblioteca Classense all'Offerta dell'Olio

Alluvione/ Oltre 600 firme per la petizione “Stop al pagamento delle utenze"

Promossa da una cittadina di Fornace Zarattini, Alessandra Musumeci. «Eni, Hera, ...