«Don Ugo, un prete iscritto nell’albo dei santi preti, che fa parte anche della Chiesa di domani» | la CRONACA di RAVENNA

«Don Ugo, un prete iscritto nell’albo dei santi preti, che fa parte anche della Chiesa di domani»

Preda: «A due anni dalla morte, il ricordo è vivo. La cura della Chiesa, la scuola S. Vincenzo, le case per anziani e per bimbi, l’ospitalità ai carcerati, la mensa, il dormitorio, la casa di preghiera, la Caritas, l'ambulatorio e i campi scuola»

12 agosto 2022 - Il 15 agosto, non solo i cittadini del borgo S. Rocco, ma tutta Ravenna ricorda don Ugo Salvatori, perché a due anni dalla scomparsa  è ancora vivo il suo ricordo: la cura della Chiesa, la scuola S. Vincenzo, le case di riposo per anziani e quella  per bimbi, l’ospitalità ai carcerati, la mensa con oltre 60 mila pasti all’anno, il dormitorio, la casa di preghiera, la Caritas parrocchiale, l’ambulatorio, i campi scuola per i giovani.

Le sue parrocchie sono state diverse: Ponte Nuovo, S. Vitale, Longana, Roncalceci, S. Rocco, S. Teresa, Seminario, Ricreatorio o meglio la città di Ravenna, o meglio chiunque avesse bisogno.

Al momento dell’ordinazione l’Arcivescovo Baldassarri che gli imponeva le mani gli chiese di essere “il pastore saggio” e lo incitava ad avere l’ansia di dare a tutti “il cuore di Cristo”.

Don Ugo nella sua vita di prete ha obbedito:  un  compagno di viaggio di tanti, credenti e non credenti, che ha cercato ed operato  per l’unità tra famiglie e culture diverse, sempre rispettando la libertà di tutti, ma con la forza travolgente della fede, vissuta sempre con entusiasmo e il  grande ottimismo dei santi.

Un prete che credeva nella provvidenza e la provvidenza, come lui affermava, è sempre stata generosa con lui. E ancora oggi la sua voce giunge a tutti.
È la voce del prete la cui missione è stata quella di “predicare il Vangelo, che per la Chiesa è il principio di tutta la sua vita in ogni tempo” (Vaticano II), è la voce dell’amico che accoglieva con il sorriso nel suo studio tutti, sempre disponibile a qualsiasi ora, è la voce del confessore che ascoltava,  non condannava, consigliava, assolveva.

Ecco don Ugo, un prete, ricordato per la sua testimonianza, che è iscritto nell’albo dei santi preti di Ravenna e che fa parte anche della Chiesa di domani.
Aldo Preda


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Sopra le righe

Abbonamento del trasporto pubblico gratuito per studenti

Per gli studenti che frequentano le scuole dalle elementari alle superiori. Prenotazioni ...

Abbonamento del trasporto pubblico gratuito per studenti

Per gli studenti che frequentano le scuole dalle elementari alle superiori. Prenotazioni ...

Zanzare, Spuntiamola! Come difendersi da zanzare e altri insetti

Video della campagna di informazione e sensibilizzazione della Regione Emilia-Ro ...

Zanzare, Spuntiamola! Come difendersi da zanzare e altri insetti

Video della campagna di informazione e sensibilizzazione della Regione Emilia-Ro ...

Ortazzo, «lo scandalo continua»

Gli ambientalisti: «Il Parco del Delta non emette alcun cenno risoluto rispetto a ...

Ortazzo, «lo scandalo continua»

Gli ambientalisti: «Il Parco del Delta non emette alcun cenno risoluto rispetto a ...

Biscotti Saltari