Studiosi a convegno sul “Dante della Vittoria” | la CRONACA di RAVENNA

Studiosi a convegno sul “Dante della Vittoria”

Sabato 25 settembre, alla Biblioteca Oriani, in esame le celebrazioni del 1921 a Ravenna, tra mistica della nazione e violenza politica

20 settembre 2021 - Il ciclo d’iniziative culturali “Dante Contemporaneo. La Fondazione Casa di Oriani per il VII Centenario” si conclude sabato 25 settembre con il convegno di studi “Il Dante della Vittoria. Le celebrazioni dantesche del 1921 a Ravenna, tra mistica della nazione e violenza politica”.

Ultimo rifugio terreno di Dante Alighieri, Ravenna fu protagonista delle grandi celebrazioni del VI centenario della morte del Sommo Poeta. In un clima generale reso incandescente dall’espansione del fenomeno fascista, su cui, a livello locale, s’innestava l’atavica rivalità tra socialisti e repubblicani acuita dalla frattura interventista e dai lunghi strascichi del “fronte interno” sino all’impresa fiumana, le commemorazioni dantesche del settembre 1921 (inaugurate un anno prima dalla visita a Ravenna del ministro della Pubblica Istruzione Benedetto Croce) finirono per assumere una decisa connotazione politica.

Al centro, luogo fisico e simbolico al contempo, ara consacrata al culto laico della nazione, il settecentesco sepolcro opera di Camillo Morigia, già meta in passato, nel 1908 e nel 1911, di “pellegrinaggi” patriottici degli irredenti triestini, istriani e giuliano-dalmati. E intorno a esso, non a caso, accompagnata da numerose violenze contro le sedi delle organizzazioni “rosse”, si concluse la scenografica, imponente “marcia” fascista guidata da Italo Balbo e Dino Grandi; quasi un’anticipazione di quella su Roma dell’anno successivo. Evento che vide, fra le altre cose, il battesimo della camicia nera come divisa ufficiale dello squadrismo. Sullo sfondo, la figura di Gabriele D’Annunzio, l’eremita di Gardone, fisicamente assente ma punto di riferimento ideale per larga parte dello schieramento “nazionale”.

Il convegno, organizzato con la Fondazione Libro Aperto, intende riflettere su tutti questi temi, offrendo una panoramica quanto più possibile esaustiva degli avvenimenti. Gli atti saranno pubblicati sull’annale della Fondazione Casa di Oriani, “I Quaderni del Cardello” (editore Ponte Vecchio, Cesena).

Il convegno si tiene nella Sala Spadolini della Biblioteca Oriani. Questo l’ordine degli interventi:

Sessione mattutina, ore 9.30-13


Sandro Rogari, Un poeta “antemarcia”. Le celebrazioni dantesche fra Firenze e Ravenna
Antonio Patuelli, Benedetto Croce per il sesto centenario della Morte di Dante a Ravenna
Valentina Raimondo, Per una nuova iconografia dantesca. Adolfo de Carolis e gli altri artisti del Sesto centenario
Benedetto Gugliotta, “Libertà vo cercando". Doni votivi, arte e "robaccia" nelle collezioni museali dantesche del Comune di Ravenna

Sessione pomeridiana, ore 15-18

Andrea Baravelli, “Fu il sangue mio d’invidia sì rïarso”. L’Amministrazione Buzzi, e le celebrazioni del 1921
Giustina Manica, Le celebrazioni dantesche nella lettura socialista e della Camera del lavoro
Paolo Cavassini, “Prigione del mio cruccio, schiavo della mia azione”. Gabriele D’Annunzio drammaturgo a distanza delle celebrazioni ravennati
Alessandro Luparini, “Presso all’urna dove dorme il Padre spirituale della nazione”. La marcia fascista su Ravenna.

Per garantire l’opportuno distanziamento i posti sono limitati, è quindi fortemente raccomandata la prenotazione. Info e prenotazioni: tel. 0544 214767, informazioni@bibliotecaoriani.it


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Eventi

Con la Notte d'Oro alla scoperta dei tesori della città

Per l’occasione sono previsti itinerari di visita guidata ai monumenti più rappresentativi. ...

Con la Notte d'Oro alla scoperta dei tesori della città

Per l’occasione sono previsti itinerari di visita guidata ai monumenti più rappresentativi. ...

Gli eventi in programma oggi, domenica 17 ottobre. Sfoglia l'agenda di Ravenna eventi

Tutto quello che c'è da vedere, ascoltare, gustare...

Gli eventi in programma oggi, domenica 17 ottobre. Sfoglia l'agenda di Ravenna eventi

Tutto quello che c'è da vedere, ascoltare, gustare...

Gli eventi in programma oggi, sabato 16 ottobre. Sfoglia l'agenda di Ravenna eventi

Tutto quello che c'è da vedere, ascoltare, gustare...

Gli eventi in programma oggi, sabato 16 ottobre. Sfoglia l'agenda di Ravenna eventi

Tutto quello che c'è da vedere, ascoltare, gustare...

Biscotti Saltari

Un libro per te

Viola Ardone, «Il treno dei bambini»

A volte dobbiamo rinunciare a tutto, persino all'amore di una madre, per scoprire ...

Sopra le righe

Un perfetto «romanzo in forma di teatro» intorno alla figura di Grazia Deledda

Al centro, tre momenti della sua vita lontani decenni l'uno dall'altro. È l'unica ...

“L’isola disabitata”, un sogno tra Settecento e giorni nostri. INTERVISTA al direttore d'orchestra e al regista

Nicola Valentini e Luigi De Angelis, entrambi ravennati, entrambi al debutto operistico ...

L'Italia delle eccellenze al Mercato Coperto. INTERVISTE

Da Saipem a Fincantieri, da Aspesi a Severino, il dialogo sulla ripartenza

Dante2021. Indagine sulla fauna della Commedia. INTERVISTA a Marco Masseti

Sabato 11 settembre alle 11, alla Casa Matha, lo zoologo parlerà degli animali danteschi ...

Dante2021. Il Poeta, moderno e indispensabile. INTERVISTA a Guido Tonelli

Mercoledì 8 settembre alle 17.15, ai Chiostri Francescani, interviene al Festival ...

Dante2021. Mario Tozzi e la geologia nella Divina Commedia

Le idee in campo scientifico del Poeta secondo lo scienziato che conduce il programma ...

Ravenna Festival: si riparte con Riccardo Muti e la Trilogia. INTERVISTA a Franco Masotti

Il condirettore artistico parla della ripresa dell’attività con musica, danza e teatro ...

Elio racconta Enzo Jannacci: “È unico e grandissimo”. INTERVISTA

Lo spettacolo “Ci vuole orecchio”, dedicato al cantautore milanese, è in programma ...