“Impresa, lavoro, donna”, la premiazione on line lunedì 8 marzo | la CRONACA di RAVENNA

“Impresa, lavoro, donna”, la premiazione on line lunedì 8 marzo

Il premio valorizza le buone pratiche del territorio destinate a migliorare la partecipazione femminile in ogni ambito lavorativo

05 marzo 2021 - Si svolgerà on line la cerimonia di premiazione di “Impresa, lavoro, donna”, il premio ideato dall’assessorato alle Politiche e cultura di genere del Comune di Ravenna, dedicato in questa prima edizione a Tina Anselmi, una delle figure femminili più importanti della storia della Repubblica Italiana. Ad accogliere le premiate e i premiati unedì 8 marzo, a partire dalle 15,30, ci saranno il sindaco Michele de Pascale, l’assessore Ouidad Bakkali.

Erano tre le sezioni: la prima sulle buone pratiche del territorio destinate a garantire la presenza paritaria delle donne nella vita economica, accesso al lavoro e percorsi di carriera e per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro; la seconda dedicata a soggetti che hanno attivato o collaborato ad azioni di mitigazione degli effetti negativi dell’emergenza da Covid-19 a difesa dell’occupazione, a sostegno delle famiglie ovvero della comunità locale; la terza indirizzata alla candidatura di una lavoratrice o libera professionista o imprenditrice per un suo particolare contributo professionale connesso con le misure dirette a fronteggiare l’emergenza epidemiologica Covid-19.

Ad aggiudicarsi il titolo nella prima sezione sono stati: la società cooperativa Media Romagna, con il progetto “L’importanza di una informazione che non tenga conto solo di una metà del cielo” e la cooperativa sociale Niche con “Dall’ascolto al progetto: donne insieme per l’assistenza famigliare”.
Il premio della seconda sezione “Speciale impresa resiliente” è andato ai “Racconti ravennati” di Anna Fietta (nella foto), in compartecipazione con Barbara Liverani Studio, Dimensione Mosaico, Koko Mosaico, Pixel Mosaici, e a “Coldiretti Donne Impresa per Ravenna” della Federazione Provinciale Coldiretti.
Ha vinto, per la terza sezione “Speciale persona resiliente” (figura femminile) Wonderlab, che ha presentato “#iorestoacasamafelice”. A ciascun progetto è stato assegnato un contributo di 4mila euro.

“Questo premio e la significativa partecipazione che abbiamo avuto, assieme alla qualità dei progetti presentati – evidenzia il sindaco Michele de Pascale – ci confermano che la nostra comunità è ricca di persone che sanno dare vita ad attività imprenditoriali e artistiche inclusive e dall’alto valore sociale.
Non solo buone pratiche destinate a migliorare la partecipazione femminile, ma anche creatività nel trovare, proprio in questa difficile situazione, opportunità economiche facendo rete con altre persone e prestando attenzione a chi è in difficoltà.
Il premio aveva proprio questo obiettivo: riconoscere le azioni che hanno mitigato gli effetti negativi sulla produttività aziendale e sulle condizioni di vita e occupazionali del personale. Sono particolarmente felice che la premiazione, che avremmo voluto fosse aperta a tutta la città, si svolga nella giornata dedicata alle donne, alle quali rivolgo il mio personale ringraziamento per il surplus di impegno, lavoro e cura in questo particolare momento. Un aggravio che, ancora una volta, non è equamente suddiviso fra uomini e donne e che deve, proprio per questo, vederci tutti attivi nel trovare soluzioni adeguate”.

I cinque vincitori e vincitrici sono stati scelti, su un totale di sedici partecipanti, da una commissione nominata dalla giunta comunale, nell’ambito delle personalità del mondo del lavoro e dei servizi, dell’associazionismo e di rappresentanza delle istituzioni locali, composta da: Daniela Poggiali, dirigente dell’unità organizzativa Partecipazione, volontariato e politiche di genere del Comune Ravenna, Antonella Bandoli, rappresentante del Comitato per l’imprenditoria femminile della Camera di Commercio di Ravenna, Carmelina Angela Fierro, consigliera di parità della Provincia di Ravenna, Maya Romagnoli, legale rappresentante del Comitato di coordinamento della Casa delle Donne, Patrizia Ravagli, presidente di Fidapa, sezione di Ravenna.

L’edizione 2020 del premio “Impresa, Lavoro, Donna” è stata dedicata a Tina Anselmi: inizialmente occupata nell’attività sindacale, ha dedicato il suo impegno alla condizione femminile nel lavoro ed è poi stata la prima ministra donna in Italia. Nel 1976 è stata ministra del Lavoro e della Previdenza sociale e in seguito anche ministra della Sanità. Durante la sua carriera ha promosso e sostenuto la realizzazione di alcune delle più importanti leggi sul lavoro e sul welfare, come la legge sulla parità di trattamento tra uomini e donne in materia di lavoro. Sua la frase “Una donna che riesce, riesce per tutte le altre”.


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Eventi

Mercatino dell’antiquariato e dell’artigianato, appuntamento anche oggi domenica 18 aprile

E' tornata la fiera che si tiene nel terzo week end di ogni mese dalle 8 alle 20 ...

Mercatino dell’antiquariato e dell’artigianato, appuntamento anche oggi domenica 18 aprile

E' tornata la fiera che si tiene nel terzo week end di ogni mese dalle 8 alle 20 ...

“Dante e la Romagna” e "L’alto passo… Andar per pace”, due mostre a Tamo

Inaugurazione domani, venerdì 16 aprile, alle 18.30. Si inseriscono nel programma ...

“Dante e la Romagna” e "L’alto passo… Andar per pace”, due mostre a Tamo

Inaugurazione domani, venerdì 16 aprile, alle 18.30. Si inseriscono nel programma ...

La Commedia letta dagli studenti stranieri del Campus universitario

Primo appuntamento alla tomba del Poeta sabato 17 aprile alle 18 con il XV° canto ...

La Commedia letta dagli studenti stranieri del Campus universitario

Primo appuntamento alla tomba del Poeta sabato 17 aprile alle 18 con il XV° canto ...

RAVENNA FESTIVAL

Un libro per te

Beatrice e le altre nel libro di Marco Santagata

Le "Donne di Dante" è il titolo del volume postumo dello studioso pubblicato da ...

Sopra le righe

“L’Avvocato”, in uscita il documentario su Mario Salvagiani

Mezz’ora di immagini e video con personaggi come Riccardo e Cristina Muti, Marco ...

Maria Giovanna Maioli. "La sua voce arrivava dritta al cuore"

Anche a quello di chi sapeva poco di poesia. Nel giorno della sua scomparsa, ricordiamo ...

“Canzoni sul Senio”, un album di brani inediti sulla Liberazione. INTERVISTA A BONETTI

Il disco (acquistabile a 10 euro chiamando il numero 349 3523188) e` un progetto ...

I nuovi poveri da Covid ravennati. Intervista a Daniela Biondi della Caritas

Si pensa più ai morti e ai feriti che ai vivi? Sì, sarebbe necessario un bollettino ...

"Irroriamo questa stanca città, e una chiesa locale non proprio protagonista, di tematiche senza tempo"

E' la finalità del "Cenacolo dei Cercanti", che in occasione del Dantedì propone ...

Chiarini: "Un recupero di tridimensionalità spaziale e culturale per il 700esimo di Dante"

L'intellettuale ravennate invita a superare la bidimensionalità del web, per cogliere ...

Luparini: "La biblioteca, come tutti i luoghi di cultura, è e deve rimanere uno spazio partecipato"

Il direttore della Biblioteca "Alfredo Oriani" anticipa gli eventi per la riapertura, ...

Riccardo Muti, oggi sembra di vivere nei Masnadieri

''Con i teatri chiusi si uccide culturalmente una generazione''. Il testo dell'intervista ...