Ristori alle discoteche/ Montanari: "Un aiuto per riorganizzarci" | la CRONACA di RAVENNA

Ristori alle discoteche/ Montanari: "Un aiuto per riorganizzarci"

“Per noi è importante - dice l'assessore Corsini - che i gestori riescano a superare questo lungo e doloroso fermo delle attività"

09 gennaio 2021 - “Le discoteche non devono chiudere, questa è solo una pausa resa necessaria dalla situazione generale a causa della pandemia. E la Regione rimane, concretamente, al loro fianco”.

Così l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini, esprime la propria vicinanza ai gestori di questo comparto, storico e strategico, danneggiato dalle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria di questi mesi.

Una vicinanza concreta, che si sostanzia con ristori per 3 milioni di euro di fondi regionali rivolti proprio ai gestori delle discoteche, da Piacenza a Rimini, per sostenerli nell’affrontare questo difficile periodo di stop delle attività, in attesa della ripartenza.

“Le discoteche dell’Emilia-Romagna - commenta l’assessore Corsini - sono da sempre una peculiarità della nostra terra, e sono parte integrante della nostra economia turistica. Un vero e proprio esempio di imprenditorialità di successo, che offre lavoro e contribuisce all’economia regionale”.

“Per noi è importante - chiude Corsini - che i gestori riescano a superare questo lungo e doloroso fermo delle attività, in attesa che la pandemia allenti la morsa e si possa riprendere al più presto; io sono fiducioso, voglio pensare che tra pochi mesi torneremo a far ballare l’Italia”.

Bisognerà ora vedere quali saranno i criteri di assegnazione dei fondi, per un settore centrale per l'industria turistica. Importante sarà la riduzione dei costi: ad esempio, della Tari e delle utenze, e dell'Iva dal 22 al 10% come quella dei ristoranti.

“È un dato reale che siamo stati una delle categorie più colpite – commenta Mattia Montanari, socio di alcune discoteche del Ravennate e della Riviera. I ristori danno una mano a sistemare situazioni pendenti e a investire in questo mondo che andrà rivisto. E’ necessario pensare a come riorganizzare il pubblico spettacolo, fare il possibile per fare meglio e ripartire con intelligenza”.

I ristori destinati al comparto dell’intrattenimento fanno parte di un ‘pacchetto’ di 40 milioni di euro - annunciato dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini durante la video conferenza stampa di fine anno - rivolto a diverse categorie messe in difficoltà dal Covid-19. Di questi, circa 21,8 milioni di aiuti sono per i pubblici esercizi come bar e ristoranti e i restanti 8 milioni sono destinati a taxi e servizi di noleggio con conducente, maestri di sci, palestre, piscine pubbliche e private, sale cinematografiche, guide turistiche e spettacoli viaggianti.


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Economia

Coldiretti: "Via subito i daini dalla pineta di Classe"

Il direttore Zampini: "Provocano danni alle colture e mettono a rischio vite uma ...

Coldiretti: "Via subito i daini dalla pineta di Classe"

Il direttore Zampini: "Provocano danni alle colture e mettono a rischio vite uma ...

A fine marzo l'assemblea della Cassa di Ravenna

All'ordine del giorno l'approvazione del bilancio dello scorso anno

A fine marzo l'assemblea della Cassa di Ravenna

All'ordine del giorno l'approvazione del bilancio dello scorso anno

La Confesercenti: "Stop alla chiusura nel week end dei negozi nei centri commerciali"

La richiesta è stata presentata in vista del prossimo Dpcm

La Confesercenti: "Stop alla chiusura nel week end dei negozi nei centri commerciali"

La richiesta è stata presentata in vista del prossimo Dpcm

RAVENNA FESTIVAL

Un libro per te

“Dice che era un bell'uomo... Il genio di Dalla e Pallottino”: a 50 anni dalla pubblicazione di “4/3/1943” esce il libro di Massimo Londini

Nel volume numerosi scatti fotografici di Walter Breveglieri, la prefazione scritta ...

Sopra le righe

"Tessere del '900" e i progetti culturali dedicati a Dante. Intervista al presidente Casavecchia

L'influenza del Sommo Poeta nella società del secolo scorso sarà il tema di un ciclo ...

"Orfeo", una storia di giovani senza il finale. Intervista a Pier Luigi Pizzi: "Mi piace immaginare che non ci sia nessuno, neanche Dio, a salvarlo. Non esiste altro che la solitudine"

In questi giorni è a Ravenna per regia, scene e costumi dell’opera di Monteverdi ...

Intervista al regista Gerardo Lamattina in lizza per il David di Donatello. LE FOTO DI SCENA

“Il Drago di Romagna”, incentrato sul 'magiò', il popolare gioco di origine cinese ...

Chiarini: "I ristoranti riaprono? Evviva". Critiche alla moltiplicazione delle 'denominazioni'

"Tra i servizi e diritti di base emersi col Covid (salute, istruzione, cibo) va inserita ...

La cultura riparte velocemente. Niente chiusura settimanale il lunedì e presto orari lunghi

Intervista a Maurizio Tarantino. Il passaggio in zona gialla permette di nuovo l’accesso ...

Il diavolo e l’anima ai tempi dell’epidemia. Intervista a Luca Micheletti

Il regista e interprete dell’Histoire du Soldat di Stravinskij che oggi, sabato 23 ...

I giovani per Dante in treno con il MEI

Il Meeting degli Indipendenti di Faenza invita gli under 35 a formare una nuova orchestra ...

La forza sconvolgente del teatro d’opera. GUARDA LA GALLERY

Nel libro “Attraverso”, di recente uscita, le foto realizzate da Silvia Lelli di ...