Il Comune lancia il premio “Impresa, Lavoro, Donna”

C'è tempo fino al 21 ottobre per partecipare. Come aderire

18 settembre 2020 - Al via la prima edizione del premio “Impresa, Lavoro, Donna”: ’

L'Amministrazione comunale - assessorato alle Politiche e Cultura di Genere – promuove per l'anno 2020 la prima edizione del Premio “Impresa, Lavoro, Donna”.
L’evento rientra nell’ambito delle azioni per il miglioramento della qualità della vita delle persone, per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro e per la presenza paritaria delle donne nella vita economica.

Il Premio è rivolto a piccole medie imprese (fino a 250 dipendenti), associazioni di categoria, organizzazioni sindacali, enti del terzo settore, ordini professionali, liberi professionisti, lavoratori autonomi, che hanno sede nel territorio del Comune di Ravenna o imprenditrici che hanno residenza o che operano a Ravenna.

Il premio è diviso in due sezioni che prevedono cinque premi da 4.000 euro ciascuno.
La domanda di partecipazione dovrà pervenire entro il 21 ottobre 2020.
I requisiti di ammissibilità, le modalità di partecipazione e i criteri di valutazione delle candidature, sono contenuti nei Criteri di partecipazione al Premio “Impresa-lavoro-donna” Città di Ravenna ed i moduli per partecipare sono disponibili nel sito del Comune www.comune.ra.it collegandosi al link https://bit.ly/35ijOIi

Il Premio intende valorizzare le buone pratiche del territorio destinate a migliorare la partecipazione femminile in ogni ambito lavorativo e nei livelli decisionali, favorendo condizioni di conciliazione vita e lavoro per accrescere l’occupazione femminile e promuovere una cultura aziendale inclusiva e generativa di valore sociale.

Nella circostanza caratterizzata dall’emergenza epidemiologica da Covid-19, il Premio intende riconoscere altresì le azioni destinate a mitigare gli effetti negativi sulla produttività aziendale e sulle condizioni di vita e occupazionali del personale, nonché a valorizzare un particolare talento femminile che si sia messo in luce in questo contesto, assegnando un Premio Speciale Impresa (o altro soggetto) Resiliente e Premio Speciale Persona Resiliente.

Questa prima edizione è dedicata a Tina Anselmi una delle figure femminili più importanti della storia della Repubblica italiana. Inizialmente occupata nella attività sindacale ha dedicato il suo impegno alla condizione femminile nel lavoro e poi prima ministra donna. Nel 1976 fu ministra del Lavoro e della Previdenza Sociale e in seguito anche ministra della Sanità.
L'attività di ministra di Tina Anselmi è legata all'approvazione di alcune tra le più significative e importanti leggi sui temi lavoro e questione femminile.
Si è occupata molto dei problemi della famiglia e della donna. Durante la sua carriera ha promosso e sostenuto la realizzazione di alcune delle più importanti leggi sul lavoro e sul welfare, come la legge sulla parità di trattamento tra uomini e donne in materia di lavoro, e la riforma del Servizio Sanitario Nazionale. E' stata anche presidente della commissione nazionale per le pari opportunità.


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Politica

Conte ha firmato il Dpcm. Chiusura alle ore 18 di tutti i ristoranti, bar e gelaterie. Stop cinema e teatro

E' in vigore da domani

Conte ha firmato il Dpcm. Chiusura alle ore 18 di tutti i ristoranti, bar e gelaterie. Stop cinema e teatro

E' in vigore da domani

Bonaccini: "Distinguere le attività indispensabili da quelle meno indispensabili"

Il presidente della Regione contrario a un lockdown generalizzato

Bonaccini: "Distinguere le attività indispensabili da quelle meno indispensabili"

Il presidente della Regione contrario a un lockdown generalizzato

Ancisi (LpRA): "Il risorgimento della Fabbrica Vecchia. Il Comune incessantemente incalzato da noi fin dal 2011"

L'esponente della lista civica ripercorre l'iter che ha portato il complesso monumentale ...

Ancisi (LpRA): "Il risorgimento della Fabbrica Vecchia. Il Comune incessantemente incalzato da noi fin dal 2011"

L'esponente della lista civica ripercorre l'iter che ha portato il complesso monumentale ...

RAVENNA FESTIVAL

Un libro per te

La donne valorose di Serena Dandini

Le vite di trentaquattro donne, intraprendenti, controcorrente, spesso perseguitate, ...

Sopra le righe

La Trilogia d’Autunno, Dante e l’amore caparbio della città

È stata presentata oggi al Teatro Alighieri la nuova produzione “Faust rapsodia. ...

Pablo Neruda, un delitto di Pinochet?

Intervista a Roberto Ippolito, che oggi alla Classense parlerà del libro d’inchiesta ...

L'avvio di un grande progetto con il Corso di laurea in Medicina. A Ravenna studenti preparati

Chi ha superato il test è nella prima metà della graduatoria nazionale, dove Ravenna, ...

Si mangia ogni giorno (non per tutti) e qualcuno meglio degli altri

Le stelle Michelin in un secolo di storia

Paolo Roversi-Studio Luce. “Alla fine la fotografia è solo una questione d’Amore”

270 scatti raccontano i cinquant'anni di lavoro del grande fotografo di moda. La ...

don Francesco, Pirro e Renzo a passeggio in via Stradone

Guardigli? Si batteva con la parola e con la penna

Dacia Maraini: "La bellezza di questa città? Etica, non estetica". L'INTERVISTA

La scrittrice ha presentato alla Classense il libro 'Trio'

I Chiostri, la Tomba, il Lauro e le Letture: Dante per sempre Sommo nella spiritualità della basilica

Il racconto ‘speciale’ della serata in San Francesco